La famiglia degli Airbus A320 nasce nel 1987 con l’A320, dal quale successivamente sono state sviluppate una variante più lunga, nominata A321 e due varianti più corte, A318 e A319. Il suo concorrente è il Boeing 737 family.

A320 family ceo

Inizialmente l’A320 nasce con due motori turboventola CFM56-5-A1 e, successivamente, è stata offerta la possibilità di equipaggiare il velivolo con due motori turboventola IAE V2500-A1. Il primo A320 è stato consegnato ad Air France il 28 marzo 1988.
L’A321 nasce poco dopo, e presenta un allungamento della fusoliera, flap a doppia fessura, superfice alare allungata e il carrello d’atterraggio rinforzato. Quest’ultima è dovuta all’aumento del peso dato dall’allungamento della fusoliera, e permette un maggiore peso al decollo di 93.50 tonnellate (MTOW).
Il 25 agosto 1995 decolla per la prima volta l’A319, diffondendosi subito tra le compagnie low-cost grazie anche alla sua autonomia di 6.950 km. Oltre a una fusoliera più corta, che lo limita a una capacità massima di 156 passeggeri, si differenzia anche nel reparto propulsione che vedono due motori turboventola CFM56-5A e il V2500-5.
È stata sviluppata, per ultima, l’A318, una versione ulteriormente accorciata, che vede il numero di passeggeri limitato a un massimo di 132 posti a sedere con un range massimo di 5.750 km.
Nel 2006 sono state attuate delle migliorie tramite il programma Enhanced, che vide un miglioramento del 4/5% nell’efficienza grazie all’aggiunta di winglet migliorate e di altre migliorie, tra cui l’utilizzo di nuovi motori CFM56 Tech Insertion e nel 2008 con l’uso dei V2500SelectOne. Nel 2012 venne consegnato il primo A320 con le Sharklet, un particolare tipo di winglet studiato appositamente per ridurre i consumi.

A320 family neo

Successivamente sono state sviluppate versioni neo per i modelli A319-320-321 per accogliere un numero maggiore di passeggeri e per poter offrire un’esperienza migliore a bordo. Lo sviluppo comprende anche un miglioramento dei motori, al fine di migliorare l’efficienza e l’autonomia, accogliendo i nuovi Pratt & Whitney’s PurePower PW1100G-JM e CFM LEAP-1A. Un’altra miglioria è dovuta alle Sharklet, installate come modifica già sui modelli ceo, e sono presenti su tutti gli A320 neo family.
L’A321 neo è stato sviluppato anche in due versioni: Long Range, A321LR, e Extra Long Range, A321XLR, che grazie a serbatoi aggiuntivi possono operare voli transatlantici.
I cockpit tra tutti i modelli sono uguali e i piloti possono facilmente pilotare i diversi aerei grazie a una sola certificazione.

Una Jeep in volo

La compagnia di bandiera italiana, ex Alitalia, a inizio 2015, per celebrare la collaborazione tra Alitalia e il gruppo Fiat Chrysler Automobiles Italy, ha dipinto sulla fusoliera di un suo Airbus A320 una Jeep Renegade, prima auto del gruppo Fiat e prima auto del gruppo a essere prodotta in Italia.

ISCA AM lavora con grande passione e competenza anche sull’Airbus A320 segnando un passo differente.
ISCA. Bravi a terra. Sicuri in volo.