Il momento più pericoloso di un viaggio in aereo è quando si prende il taxi.
(Luciano De Crescenzo)

Talvolta la comune disinformazione ci induce a non chiederci cose che apparirebbero scontate, date per certe.

In quanti si sono mai chiesti, prendendo un volo per lavoro o per un viaggio di piacere, “chi” si occupa della manutenzione degli aerei, “chi” ne cura la meccanica.

In quanti si sono chiesti, domanda banalissima, se all’aereo è necessario fare un cambio ruote, per dirne una. O è necessario fare un cambio olio.

E secondo quale criterio?

In molti, dunque, non sanno che gli aeromobili, al pari delle autovetture o dei motocicli in generale, hanno bisogno di essere mantenuti, seguendo degli standard precisi.

Direi “soprattutto” gli aeromobili, per motivazioni assai note.

Parliamo dell’ENAC

L’ENAC è l’autorità unica di regolazione tecnica, certificazione, vigilanza e controllo nel settore dell’aviazione civile in ITALIA nel rispetto dei poteri derivanti dal Codice della Navigazione.

Essa garantisce la sicurezza del volo e dei passeggeri trasportati sia durante le operazioni aeronautiche sia a terra in ambito aeroportuale. La sicurezza, intesa nella duplice accezione di safety, quale forma di tutela della incolumità delle persone coinvolte nelle operazioni aeronautiche, che di security, quale forma di prevenzione e di neutralizzazione di atti di interferenza illecita che possono essere messi in atto nei confronti del sistema di aviazione civile, tanto in aeroporto quanto a bordo degli aeromobili.

La safety prevede e attesta la certificazione ed il controllo sulle condizioni di sicurezza degli aeromobili e degli aeroporti nonché la valutazione della idoneità degli operatori aerei, del personale di volo, del personale tecnico e di quello addetto alla manutenzione al fine di garantire la sicurezza dal punto di vista della progettazione, della costruzione, della manutenzione e dell’esercizio degli aeromobili.

La security riguarda invece il ruolo fondamentale che svolge l’ENAC in quanto responsabile del coordinamento e del monitoraggio dell’attuazione delle norme comuni per la prevenzione degli atti di interferenza illecita nell’aviazione civile.
L’ENAC presiede il CISA (COMITATO INTERMINISTERIALE per la SICUREZZA del TRASPORTO AEREO e degli AEROPORTI), organo deputato all’elaborazione delle politiche in materia.