Per me Calabria significa categoria morale, prima che espressione geografica. Calabrese, nella sua miglior accezione metaforica, vuol dire Rupe, cioè carattere. È la torre che non crolla giammai la cima pel soffiar dei venti.

(Leonida Rèpaci)

L’aeroporto di Lamezia Terme è il principale scalo della Regione Calabria, è situato nel quartiere di Sant’Eufemia, da cui gli deriva il nome .

L’aeroporto nasce come ponte di collegamento tra la Calabria e numerosissimi collegamenti nazionali ed internazionali.

L’aeroporto non è particolarmente grande e si è sempre caratterizzato per un traffico di passeggeri di tipo domestico, anche se, con il diffondersi dei voli aerei low cost , l’aeroporto ha visto incrementare anche il traffico internazionale.

Il primo volo dall’aeroporto di Lamezia è partito nel 1977 con la compagnia aerea ITAVIA , che effettuava voli di linea nazionali verso Roma Ciampino, Milano Linate, Catania e Palermo .

Dal 1990 l’aeroporto è gestito da una società mista pubblico privato la SACAL S.p.A. (Società Aeroportuale Calabrese).

ISCA pone la sua prima base operativa presso lo scalo di SUF, anche in ossequio alle radici storiche ed economiche della giovanissima azienda di settore per la manutenzione sugli aeromobili di linea.

A far data dal 11 maggio 2018, ISCA presta il servizio sullo scalo lametino, garantendo qualità, affidabilità, celerità e risoluzione immediata delle problematiche tecniche.

Anche sullo scalo di SUF gode di un team di tecnici altamente qualificati, con una storia nel mondo aeronautico di profilo altissimo, ed anche di giovanissime leve che si stanno formando sotto queste mirabili guide .

Il Maintenance Manager dell’azienda, signor Giacomo Aversa, in particolare, dedica una significativa importanza all’aggiornamento costante dei tecnici oltre che alla definizione del turn over aziendale, in ossequio al principio in base al quale i tecnici engineer di ISCA devono essere assolutamente sostituibili tra loro e risolutivi dovunque e sempre .