Il sesto giorno Dio compì la sua opera lieto di averla creata tanto bella prese la terra tra le mani e la baciò… la dove pose le sue labbra è la Sicilia.
(Renzo Barbera)

ISCA è presente sullo scalo di Trapani Birgi dal luglio del 2020.

Quando il mondo si fermava, l’ambiziosa Impresa Part 145 apriva basi operative in tutto il territorio del sud Italia, volgendo lo sguardo verso nuove rotte.

Lo scalo di Trapani Birgi, calato nella meravigliosa ed incontaminata Sicilia, è particolarmente vicino ad ISCA in quanto forte è il legame con lo storico scalo di SUF, prima base operativa dell’azienda di manutenzione.

Il management societario di ISCA ha deciso di investire su uno scalo apparentemente “difficile”, diventando la prima Impresa Part 145 storicamente radicata presso l’aeroporto Vincenzo Florio. Tutto questo nell’ottica di un rilancio economico regionale, dove il confine tra investitori e sognatori è assolutamente impalpabile.

L’azienda si lega da subito ad una nota compagna area spagnola, che partecipa alla compliance del rilancio per la gestione aeroportuale. Compagnia spagnola che però ama definirsi – come di fatto viene definita- compagnia dal cuore siciliano.

Anche sullo scalo di Trapani Birgi, ISCA AIRCRAFT MAINTENANCE SRL dispone di figure altamente qualificate, ingegneri certificati che con metodo, prontezza e professionalità assoluta garantiscono al vettore risultati evidenti e in continua applicazione di aggiornamenti tecnici di nicchia.

Nel settembre del 2020 Isca decide di presentarsi ad AIRGEST, in compliance con la compagnia aerea partner, festeggiando il primo anno dalla propria presentazione (risalente al 20 settembre 2019) proprio presso l’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi.

La programmazione dell’attività estiva è assolutamente carica delle migliori aspettative, in un clima di ripartenza e consolidamento di alleanze e obiettivi comuni.