L’aeroporto Internazionale di Lamezia Terme, SUF, è attualmente la base aerea cargo più importante della Calabria, ed è anche favorito nel traffico di merci grazie alla strategica posizione geografica: vicino al porto di Gioia Tauro, alla stazione ferroviaria ed alla Autostrada del Mediterraneo, la A2.

Uno dei settori che si sta maggiormente sviluppando negli ultimi periodi è proprio quello dedicato al cargo, ovvero il trasporto di beni postali e anche alimentari in maniera rapida e sicura. È stato molto evidente durante il periodo della pandemia, momento in cui il settore Cargo ha avuto un impatto anche mediatico molto incidente sul suo sviluppo.

ISCA Aircraft Maintenance ha iniziato il suo magnifico progetto imprenditoriale proprio dall’aeroporto di Lamezia Terme, fornendo in via privilegiata il servizio di manutenzione con i Clienti impegnati in questo settore.

Il trasporto di merci, nella maggior parte dei casi, avviene tramite aeromobili costruiti o modificati appositamente.

Questi aeromobili prevedono la presenza o l’installazione di un portellone per accedere più facilmente alla stiva. In cabina, al posto delle comode poltrone, sono presenti dei ganci e delle reti che permettono di legare e bloccare i “pallet”, ovvero le merci già imballate. L’EASA, tramite l’articolo 41, consente agli aeromobili adibiti al trasporto passeggeri di trasportare merci. Per poter effettuare questo tipo di trasporti, la crew dell’aeromobile deve caricare le merci sopra e sotto i sedili, rispettando i pesi che EASA fornisce, lasciando liberi i corridoi in casi di emergenza; deve gestire in modo adeguato i pesi e controllare altri punti di sicurezza che permettono di limitare i possibili rischi. Inoltre l’equipaggio deve effettuare un check prima del decollo, prima dell’atterraggio e a ogni richiesta del comandante. Questa soluzione ha permesso a molte compagnie aeree di continuare ad offrire i loro servizi anche nei momenti più critici, come gli ultimi due anni appena trascorsi.

La società di assistenza a terra, chiamata “handling”, è dotata di particolari nastri trasportatori ed elevatori; il personale addetto conosce molte tecniche di stivaggio e centraggio dei pesi, le quali consentono di facilitare e velocizzare lo stivaggio delle merci e dei pallet.

La manutenzione dell’aeromobile è la stessa, cambiano alcune limitazioni ed opportuni punti da controllare ed ispezionare, ma al contrario degli aerei passeggeri, la manutenzione si concretizza nelle prime ore del giorno, poiché gli aerei dedicati al trasporto merci, di consueto, viaggiano di notte. Come accade per gli aerei “pax”, le manutenzioni vengono opportunamente programmate e coordinate in funzione dei tempi di sosta e del “posizionamento” dell’aereo sugli scali serviti dal nucleo di manutenzione.

Il team della ISCA AM ha supportato le operazioni “cargo” su diversi scali, operando con aeromobili di diversa tipologia e grandezza, quali Boeing 737 e ATR 72.

Anche qui, la sicurezza, la puntualità, l’esperienza dei tecnici ha restituito un valore significativo al Cliente. L’efficacia di una manutenzione snella, immediata e altamente professionale, la capacità di risolvere le avarie e il voler sempre astenersi da possibili cause di disagi e ritardi, sono state molto apprezzate ed evidenziate.

ISCA. Bravi a terra. Sicuri in volo.