Thérèse Peltier, all’anagrafe Marie Tereise Juliette Cochet, nacque a Orléans il 26 Settembre 1873 ed è stata la prima donna a pilotare un aereo. Seguì corsi di scultura presso l’académie Vulpian e l’atelier di Charles Vital-Cornu e, fra il 1900 e il 1911, partecipò a 9 saloni espositivi, ottenendo inoltre nel 1907 il premio di scultura dall’Union des femmes peintres et sculpteurs.

Seguendo il suo amico e collega scultore Léon Delagrange l’8 luglio 1908 la simpatica e intrepida francesina sale come passeggera a bordo del velivolo pilotato da Delagrange. Volò con Delagrange altre volte durante le sue esibizioni in Italia, a Torino e Roma facendo da corrispondente per i giornali francesi.

Dopo queste esperienze di volo, Peltier decise di seguire delle lezioni di pilotaggio arrivando a pilotare un aereo da sola pur non conseguendo mai il brevetto di volo. Si impegnò con la speranza di aggiudicarsi il premio di mille franchi che Delagrange aveva messo in palio da destinare alla prima donna aviatrice che avesse percorso almeno 1Km. Purtroppo Delagrange perderà la vita in un tragico incidente di volo e la bella Thérèse Peltier scossa dalla scomparsa del caro amico, decise di abbandonare per sempre il mondo aeronautico ritirandosi dalla vita pubblica.

Morì il 18 Febbraio 1926 a Parigi.

 

Il profilo delle donne che valgono al centro di ISCA. Perché ISCA mette le persone al centro.
ISCA. Bravi a terra. Sicuri in volo.